Il Progetto ‘SottoMonfalcone. Storia, archeologia e paesaggio nel territorio tra il Timavo e l’Isonzo’ è finanziato dalla Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, a valere sul Bando Regionale per gli incentivi annuali 2019 a favore della Promozione delle Attività culturali – iniziative progettuali riguardanti manifestazioni di divulgazione della cultura umanistica.

logo Friuli Venezia Giulia


Obiettivi principali:
>valorizzare la ricchezza delle evidenze storiche, archeologiche e paesaggistiche del territorio tra il Timavo e l’Isonzo, con un particolare focus sull’area urbana di Monfalcone;
>trasmettere a un ampio pubblico le conoscenze disponibili sulle fonti storico-archeologiche e sull’archeologia del paesaggio nel territorio considerato, valorizzando i dati e i prodotti pubblicati scaturiti da diverse ricerche scientifiche

Attività principale:
>Realizzazione di una pubblicazione a carattere didattico e divulgativo sulla storia e sull’archeologia di Monfalcone e dei territori comunali circostanti dall’antichità all’età contemporanea, con un’attenzione particolare alle trasformazioni avvenute nel paesaggio naturale e antropico.
Questo prodotto si colloca sulla scia di esperienze di divulgazione pregresse, realizzate dalle consulenti scientifiche del progetto in collaborazione con il Dipartimento di Studi Umanistici nell’ambito del progetto “SottoTrieste. Percorsi nella città tra storia e archeologia” (2009 – 2019).
Il volume intende offrire una nuova chiave di lettura e di fruizione dei punti di interesse del territorio ed è rivolto alle comunità locali, alle scolaresche e ai turisti. Oltre ad un’introduzione storica e a un approfondimento delle conoscenze sui luoghi storico-archeologici, sui musei e sui reperti, il libro proporrà una serie di percorsi di visita tematici, sviluppati, per gli aspetti prettamente turistici, grazie all’apporto degli studenti dello IAL FVG.

Altre attività:
>Realizzazione di una mostra fotografica itinerante che esporrà una scelta di immagini tra quelle realizzate, corredate da brevi commenti. La mostra offrirà al pubblico un ulteriore strumento conoscitivo delle risorse culturali del territorio e fungerà da richiamo per le iniziative del progetto.
>Organizzazione di eventi nella forma di più giornate (“open days”) dedicate a visite guidate aperte al pubblico alla scoperta dei luoghi e dei percorsi descritti nel libro e nella mostra, da svolgere nei diversi territori comunali e da inserire possibilmente in concomitanza con altre manifestazioni locali di richiamo.
>Attività didattica presso alcuni istituti scolastici del territorio di diverso grado: verranno tenute delle lezioni introduttive sulle tematiche del Progetto e, ove possibile, gli studenti verranno accompagnati a “scoprire” direttamente i luoghi di interesse.
>Realizzazione di un concorso sui social media rivolto agli studenti delle scuole coinvolte, mirato alla documentazione e valorizzazione delle risorse culturali databili tra il 1400 e il 1500, con particolare riferimento alle opere di fortificazione. I prodotti migliori saranno esposti nella mostra fotografica.
>Organizzazione del convegno “SottoMonfalconeYoung”, in cui saranno gli studenti stessi a presentare le loro ricerche sul territorio.
>Realizzazione di più eventi di presentazione del volume e della mostra che saranno anche l’occasione di proporre conferenze di specialisti su temi legati alla storia, all’archeologia e al paesaggio del territorio.
>Divulgazione sul web dei contenuti e dei risultati del progetto

SottoMonfalcone; Rocca di Monfalcone; Monfalcone; archeologia Italia


Capofila del progetto:
Associazione Lacus Timavi di Monfalcone (elaborazione del progetto in collaborazione con Paola Maggi, Renata Merlatti, Gabriella Petrucci)

Responsabile scientifico del progetto:
dott.ssa Paola Maggi, conservatore del Museo Archeologico della Laguna di Marano, da anni collaboratrice del Dipartimento di Studi Umanistici e della Soprintendenza per l’archeologia, le belle arti e il paesaggio del Friuli Venezia Giulia, anche in ricerche attinenti alle tematiche del Progetto.

Referenti per il progetto:
Andrea Fasolo
Paola Maggi
Renata Merlatti
Gabriella Petrucci


Partner di progetto:
Comune di San Canzian d’Isonzo, Comune di Staranzano, IAL del Friuli Venezia Giulia, Associazione Obbiettivo Immagine di Gradisca d’Isonzo, Club per l’UNESCO di Udine, Lions Club di Duino Aurisina, Associazione Galleria Rifugio di Monfalcone, Associazione FriuliVeneziaGiuliaДА.


Patrocini:
Umanistici dell’Università degli Studi di Trieste


Altre Collaborazioni:

attività

SottoMonfalcone. Storia, archeologia e paesaggio nel territorio tra il Timavo e l’Isonzo

SottoMonfalcone. Storia, archeologia e paesaggio nel territorio tra il Timavo e l’Isonzo

nuove SottoMonfalcone
Grazie al recente scorrimento della graduatoria regionale relativa al bando per gli incentivi annuali a favore della promozione delle attività culturali – iniziative progettuali riguardanti manifestazioni di divulgazione della cultura ... Read more