una carta dell’alto Adriatico di Abraham Ortelius

una carta dell’alto Adriatico di Abraham Ortelius

meno nuove

Abraham Ortelius, cartografo fiammingo del sedicesimo secolo, ci lascia quest’esaustiva descrizione del nostro alto Adriatico.

Si nota ‘Monte falcone’, un tempo chiamato ‘veruca’ (lat.: roccia, rocca), mentre ben evidenziato risulta il complesso delle ‘Therme’, vicino a ‘Belforte, o Duino piccolo’, affiancato da ‘Duino grande’.

Interessante anche ‘Aquilegia’ e il ‘Locus’ dove San Marco vergò il Vangelo.

Il canale ‘Anfora’ raggiunge ancora il mare e serve quel che rimane dell’antica città imperiale, mentre la città murata di Grado è custode della Fede.